I regali di Natale si comprano con lo sconto la notte del giorno del Ringraziamento

La corsa agli acquisti natalizi è iniziata. E i saldi pure. A dare il via il ‘black friday’ – venerdì nero, giornata attesa dagli americani perchè successiva al giovedì del giorno del ringraziamento.
A Manhattan come in molti altri grandi centri urbani degli Stati Uniti, il venerdì nero ha aperto i battenti a mezzanotte. Centri commerciali e negozi si sono preparati a lavorare dalla sera stessa del giorno del ringraziamento.

Le code che si formano fuori dai centri dedicati allo shopping sono spesso interminabili, ma la convenienza è garantita. La merce è scontata del 20, 30, 40, a volte anche 50 o 60 percento ed è quindi la giornata ideale per scegliere un bel regalo di Natale e risparmiare approfittando del fine settimana di festa.
Garantirsi l’acquisto non è sempre facile e ci vuole un po’ di sacrificio per accaparrarsi ‘l’affare’. Qualcuno per avere una bella televisione scontata al 50 percento ha messo la sveglia alle due di notte sperando di non dovere attendere fuori dalla porta visto l’orario, qualcun altro si è messo in fila alle 10 di sera per essere tra il primo ad entrare. Altri ancora attendono la luce del venerdì mattina per recarsi allo ‘shopping centre’ prescelto e aspettano al dì fuori con coperta, sgabellino, termos di tè caldo, e magari un libro.
Per i commercianti questa è una delle giornate prenatalizie più importanti. Durante il ‘black friday’ del 2011 le vendite sono salite del 7% e sono stati spesi 11.4 miliardi di dollari in totale, più di un miliardo di dollari rispetto l’anno scorso, la cifra più alta dal 2007 come risulta dall’indagine ShopperTrak – associazione statunitense che analizza i consumi americani.
L’affluenza dei consumatori in negozi di ogni tipo è dovuta anche alla decisione dei proprietari dei grandi centri commerciali di anticipare l’apertura dei loro esercizi la notte precedente, anche se questo ha comportato il sacrificio di molti dipendenti che non hanno potuto spendere l’intera giornata con la propria famiglia come gli altri anni.

Articoli correlati:

  • La Quinta Strada in inglese – Fifth Avenue – è una delle vie più frequentate di New York, nel centro di Manhattan. Conosciuta come la strada dello shopping per eccellenza, soprattutto nel tratto tra la 34ª e la 59ª strada, è il simbolo della ricca New York. Ed è proprio questo il tratto al pari di Oxford Street a Londra, degli Champs-Élysées a Parigi, di Via dei Condotti a Roma, di Via Montenapoleone a Milano. Ed è in attesa del Natale che questo …

  • The race started Christmas shopping. It balances well. To kick off the ‘black friday’ – Black Friday, because the next day waiting for the Americans to Thursday’s Thanksgiving. In Manhattan, as in many other large cities of the United States, Black Friday has opened its doors at midnight. Malls and shops were prepared to work the evening of Thanksgiving Day. Queues formed outside of shopping centers are often interminable, but convenience is ensu …

  • Il Thanksgiving ovvero ‘giorno del ringraziamento è in sintesi ‘una festa in cui si può riabbracciare la famiglia e gli amici, spesso ahimè dispersi in stati diversi qui in America. Un invito a mangiare il tacchino il giorno del Ringraziamento può anche rappresentare un’ottima occasione per ricambiare qualcuno di un favore, spianare una discordia, mettere da parte un rancore e dimenticarsi della parola inamicizia – almeno per un giorno. ‘Mi stat …

  • La stagione natalizia newyorkese ha aperto ufficialmente i battenti ieri sera con l’accensione dell’albero di Natale 2011 a Rockefeller Plaza. Migliaia sono le persone accorse da tutto il mondo per vivere questi pochi secondi di emozione: un albero privo di luce che brilla d’improvviso. Le strade di NYC sono state transennate alle 3 del pomeriggio. Difficile avvicinarsi alla piazza del Natale più conosciuta della grande mela. Diverse le persone c …

  • Martedì 30 ottobre la città di New York e del New Jersey ha iniziato a rimboccarsi le maniche dopo le 48 ore di permanenza forzata nei propri appartamenti o di evacuazione in centri di accoglienza, a causa dell’interminabile uragano Sandy. Le stazioni metro sono ancora inondate dall’acqua e molte distrutte così come le ferrovie che collegano Manhattan con New York ‘Upstate’ – parte alta di New York. Dice Bloomberg – sindaco di New York: ‘Un uraga …

VN:F [1.9.14_1148]

Vota questo articolo su New York

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

No Comments Yet.

Leave a Reply

*