Rassegnazioni di Berlusconi. Prego, parola agli americani

Le dimissioni del Cavaliere sono su tutti i siti e giornali di tutto il mondo. “Berlusconi si è dimesso” è la ‘breaking news’ – notizia dell’ultimo minuto – del Wall Street Journal. “Silvio Berlusconi si dimette, finisce un’era politica di 17 anni” è la breaking news del New York Times sul proprio sito. Anche il Financial Times scrive: “Silvio Berlusconi si è dimesso”. NBC, ABC, CNN raccontano in prima linea minuto per minuto cosa sta accadendo in Italia e le catastrofiche conseguenze previste in caso di mancato aiuto da parte dell’Unione Europea.

Duri i successivi titoli del New York Times che commentano le dimissioni di Silvio Berlusconi così: “Magnetico e che divide, un uomo per cui la politica è sempre stata personale”. E ancora: “con un mix astuto dominio dei media, fascino del vecchio partito politico e charme naturale del venditore, Silvio Berlusconi ha dominato l’Italia più di chiunque altro dai tempi di Mussolini”. Il primo ministro Silvio Berlusconi è stato un brillante comunicatore che ha detto agli italiani quello che volevano sentirsi dire, commenta il New York Times. Fin dalla sua elezione, continua il giornale: “ha legato il suo destino a quello dell’Italia: personalizzando la politica italiana e trasformandosi in un marchio (l’uomo che si è fatto da solo, virile e scaltro), ha cambiato la cultura politica e istituzionale dell’Italia in modi che risuoneranno per anni”.
Obama si dimostra aperto al cambiamento, senza esplicitare critiche e ricorda ai cittadini statunitensi: “I cambi nei governi in Grecia e in Italia sono positivi perché sono passi in avanti nel risolvere la crisi”.
Non sembra seguire la scia di ottimismo del Presidente degli Stati Uniti la popolazione americana ne tantomeno quella newyorkese. Sarà colpa della borsa, degli ‘Indignados’ che protestano di fronte a Wall Street o sarà colpa di questa recessione che si dice finita ma che in effetti non lo è. Sono molti infatti quelli che pensano che l’Europa sia in ginocchio e che riuscirà a rialzarsi con fatica e molti ad essere sorpresi, o meglio spaventati dalla situazione economica italiana ed europea. Si dicono contenti delle rassegnazioni di Berlusconi e della fine di un’era politica italiana legata a party, scandali, droga e discriminazione femminile grazie alla sua politica televisiva, alla fine di un ministro che sorride ai fotografi e giornalisti mostrando che va tutto bene ed è tutto sotto controllo. Perchè solo questo è stato per gli americani il nostro primo ministro. In una parola, un divertente pagliaccio.
Qualche newyorkese, nel video sottostante, esprime la propria opinione sulla situazione e si dice consapevole della non completa responsabilità di Berlusconi nelle scatafascio del bel paese, perchè: ‘la crisi economica involve molti paesi e non solo l’Italia’. Un altro aggiunge: ‘E’ un vero disastro e un grande imbarazzo per l’Europa’ e sorride pensando all’immagine di Silvio Berlusconi. ‘Le rassegnazioni del vostro primo ministro sono decisamente una cosa positiva, la leadership del vostro paese ha bisogno di una giuda’. Interessante il commento di un’altra ragazza che dichiara: ‘Berlusconi sembra un uomo molto divertente con cui andare ai party ma un orribile leader’. Altri invece non sanno chi sia Silvio Berlusconi e cosa sia successo in questa giornata legata alle sue dimissioni, perchè dell’Italia ricordano solo gli spaghetti e la pizza. Come se fosse un puntino geografico senza potere ma con l’immagine del buon cibo e delle incantevoli città che tanto adorano da tutta l’America. Ma l’Italia non era la settima potenza economica?

Articoli correlati:

  • The resignation of the Knight are on all sites and newspapers around the world. “Berlusconi has resigned” is the ‘breaking news’ – last-minute news – from the Wall Street Journal. “Silvio Berlusconi resigns, ending an era policy of 17 years” is the breaking news of the New York Times on its website. Even the Financial Times writes: “Silvio Berlusconi has resigned”. NBC, ABC, CNN tell the forefront minute to minute what is happening in Italy and t …

  • Tra gli applausi e la curiosità degli americani, Roberto Saviano ha chiuso la sua esperienza come insegnante di alcuni seminari sulla ‘criminalità organizzata internazionale’ alla NYU University dando voce alla conferenza stampa: “L’Italia e gli Usa: due prospettive sulla crisi economica”. Incontro che ha visto anche la presenza del noto economista Nouriel Roubini. Saviano con l’aiuto dell’interprete ha ringraziato l’Universita per non avere avut …

  • Una donna è sdraiata su una macchina, non è morta, respira anche se non sembra, non da segni di vita né osserva chi la guarda passeggiando per la strada. Rimane straordinariamente immobile. Questa una delle cose che solo a New York City possono accadere. Camminando sulla prima avenue e 61esima strada, la zona conosciuta come Upper East Side, a est della grande mela, notiamo un uomo seduto su una macchina che guarda il suo telefono e una donna dal …

  • La festa della Repubblica Italiana è a anche a NY. Il due giugno, tappeti rossi, fiori dai colori brillanti, musica e piatti succulenti hanno fatto da cornice a questa speciale celebrazione, per ricordare i 65 anni da quando il popolo italiano votò a favore della Repubblica. Una serata che celebra i 150 anni dell’unificazione d’Italia. Invitati i professionisti italiani che vivono a NY o che sono spesso di passaggio per affari. Più di mille. Tutt …

  • Sembra incredibile ma passeggiando tra i viali di New York non sembra proprio novembre oggi. Ci sono i colori dell’autunno, il giallo il ramato e il rosso che solo a New York si può vedere, e di contrasto le persone che passeggiano in maniche corte, sandali, e pantaloncini corti. Solo una settimana fa, durante la notte di Halloween, New York City è coperta neve. Non solo ma durante la notte e la domenica la nevicata è stata accompagnata da tuoni …

VN:F [1.9.14_1148]

Vota questo articolo su New York

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

No Comments Yet.

Leave a Reply

*