Rockefeller Plaza attende l’albero di Natale 2011

Molta l’attesa per l’accensione dell’albero di Natale che ogni anno viene portato a Rockefeller Plaza – all’incrocio tra la Cinquantesima e la Quinta Strada – per essere ‘vestito’, abbellito, colorato e poi adorato.
Vengono da diversi stati ad accorrere all’evento più acclamato dell’anno ma allo stesso tempo il più breve. L’attesa di ore da parte delle persone fortunate che riescono ad immettersi tra le transenne della piazza nelle ore pomeridiane, viene premiata da un effetto speciale che dura pochi istanti. L’albero decorato ma privo di luce viene accesso di colpo, dal basso verso l’alto.

La grande mela è già in fervore e i passanti osservano e fotografano le impalcature attorno all’albero e i lavori degli operati iniziati da pochi giorni.
Qualcuno per partecipare a questo gioco di colore si sistema nella piazza della quinta strada già di prima mattina per assistere al momento dell’accensione che avverrà il 30 di novembre alle ore 21 circa.
Pochi sono i posti disponibili dove ‘accamparsi durante il giorno per ottenere una buona visuale’. Per lo più la piazza viene transennata e fortemente controllata durante tutta la giornata. Vengono create delle entrate provvisorie dove solo chi lavora nei dintorni e chi ha acquistato un biglietto per assistere all’evento newyorkese può passare.
I controlli per entrare nella piazza sono molteplici. Inutile cercare o sperare di infilarsi tra le transenne. In piccoli tratti, dall’esterno della piazza, nelle strade limitrofe, si può intravedere l’albero ma la polizia fa scorrere i passanti in modo da impedire il blocco del traffico pedonale.
Qualcuno non troppo interessato all’evento offre di cedere il pass d’entrata a cifre non certo convenienti, e cercando di approfittarsi dei turisti. Altri si accontentano di assistere all’accensione di quella spettacolare montagna di rami ricoperta con circa 5 miglia di luci e con la punta di cristalli Swarovsky in diretta televisiva nazionale.
L’inaugurazione dell’albero di Natale del Rockefeller Center è una tradizione amata e rispettata tanto quanto Capodanno e i fuochi d’artificio del 4 luglio. E dove poteva trovarsi l’albero di Natale più luminoso, grande e famoso d’America se non nella città dei record?

Articoli correlati:

  • La stagione natalizia newyorkese ha aperto ufficialmente i battenti ieri sera con l’accensione dell’albero di Natale 2011 a Rockefeller Plaza. Migliaia sono le persone accorse da tutto il mondo per vivere questi pochi secondi di emozione: un albero privo di luce che brilla d’improvviso. Le strade di NYC sono state transennate alle 3 del pomeriggio. Difficile avvicinarsi alla piazza del Natale più conosciuta della grande mela. Diverse le persone c …

  • La Quinta Strada in inglese – Fifth Avenue – è una delle vie più frequentate di New York, nel centro di Manhattan. Conosciuta come la strada dello shopping per eccellenza, soprattutto nel tratto tra la 34ª e la 59ª strada, è il simbolo della ricca New York. Ed è proprio questo il tratto al pari di Oxford Street a Londra, degli Champs-Élysées a Parigi, di Via dei Condotti a Roma, di Via Montenapoleone a Milano. Ed è in attesa del Natale che questo …

  • Non è una giornata con un significato cattolico quella di Halloween, ma una esperienza da provare per chi vuole andare alla scoperta dell’America. Feste e festicciole se ne trovano dappertutto ma quella da non mancare è la parade nel west village. che inizia a Spring street e termina forse due chilometri più avanti. Non ci vuole molto per partecipare, solo un costume, anche improvvisato e molta pazienza. C’è una lunga attesa prima di sfilare, si …

  • I colori dell’autunno hanno i giorni contati. New York resiste con i suoi gialli verdi e rossi fatiscenti ma il clima invernale quasi contrasta l’ambiente esterno. L’autunno grazie ai suoi colori spettacolari e distinguibili che la grande mela offre, rimane il periodo migliore dell’anno per visitarla, anche per la temperatura mite o comunque non gelida, e al non affollamento di turisti che solitamente la riempiono durante i mesi estivi. Moltissim …

  • Una lingua di terra vicino a Manhattan, un’oasi felice per risparmiare un po’ sull’affitto spesso insostenibile della città. E’ Roosevelt Island, situata tra la grande mela e il Queens, si estende dalla 46esima strada alla 85esima per una lunghezza di 3 chilometri. L’isola in sè non è troppo interessante, ma la cabinovia da poco modernizzata che la collega alla grande mela, offre una panoramica mozzafiato su Manhattan e l’acqua di cui è circonda …

VN:F [1.9.14_1148]

Vota questo articolo su New York

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

No Comments Yet.

Leave a Reply

*