Il vero giorno del ringraziamento a tavola con Americani

Il Thanksgiving ovvero ‘giorno del ringraziamento è in sintesi ‘una festa in cui si può riabbracciare la famiglia e gli amici, spesso ahimè dispersi in stati diversi qui in America. Un invito a mangiare il tacchino il giorno del Ringraziamento può anche rappresentare un’ottima occasione per ricambiare qualcuno di un favore, spianare una discordia, mettere da parte un rancore e dimenticarsi della parola inamicizia – almeno per un giorno.

‘Mi state chiedendo che cos’è il Thanksgiving?’ dice un ragazzo nel video sotto pubblicato. ‘E’ questo – dice – indicando la confusione che si sente nella stanza in cui si trova, a causa di mamme, bambini, fratelli maggiori, vicini di casa e amici che urlano. ‘Significa molto per me – aggiunge un ragazzino di dieci anni – vuole dire essere buoni’, conclude con un po’ di imbarazzo scappando davanti alla telecamera.
‘E’ la sola festa degli americani’ spiega il suo papà. Ed è proprio così, si può evitare di tornare a casa dei genitori a Natale ma non certo per il giorno del ringraziamento, evento sacro e irrinunciabile per tutti gli americani e persino i newyorkesi, nonostante sembri che pensino solo alla carriera e agli affari.
Tutti collaborano nella preparazione del tardo pranzo o cena anticipata. Solitamente si riuniscono intorno alle 4 per iniziare ad assaggiare gli antipasti. Nel frattempo in cucina si termina la preparazione delle pietanze con l’aiuto di tutti.
Oltre ai tavoli che si cercano di apparecchiare nel migliore dei modi, una tavolata viene dedicata alle portate. Il cibo viene spesso esposto come ‘self service’ e ognuno si può alzare e riempire il piatto scegliendo cosa più piace. Il tacchino, protagonista assoluto, può essere accompagnato da una salsa di mirtilli dolce o da una ‘torta’ di frutta secca, accoppiamento eccezionale. Le verdure anche non mancano e il vino aiuta a ravvivare l’atmosfera. E’ lecito bere un po’ di più del solito in questa giornata dedicata al cuore.
I ragazzi e ragazzini giovani la vivono come la festa della famiglia, magari attendendo il ritorno del fratello più grande che lavora fuori NY, ma i più grandi sono legati anche dalla tradizione storica del giorno del ringraziamanto. L’origine del Thanks giving infatti ha una storia molto lontana, risale ai Padri Pellegrini che, dopo un anno di permanenza nel Nuovo Mondo, la celebrarono, secondo la tradizione, mangiando tacchino assieme ai pellirosse che li avevano aiutati a sopravvivere e ad adattarsi.
Solo grazie all’aiuto e alla collaborazione degli indiani, i padri pellegrini fuggiti dall’Inghilterra per vivere in un altro paese in piena libertà religiosa, trovarono questo popolo di indiani che salvò loro la vita.
La data di quando venne celebrata dai Padri Pellegrini e dagli indiani per festeggiare un anno di permanenza, è incerta. Solo nel 1940 l’allora presidente Roosevelt fissò come data nazionale l’ultimo giovedì di novembre, data ancora attuale che non può essere dimenticata dagli americani.

Articoli correlati:

  • La corsa agli acquisti natalizi è iniziata. E i saldi pure. A dare il via il ‘black friday’ – venerdì nero, giornata attesa dagli americani perchè successiva al giovedì del giorno del ringraziamento. A Manhattan come in molti altri grandi centri urbani degli Stati Uniti, il venerdì nero ha aperto i battenti a mezzanotte. Centri commerciali e negozi si sono preparati a lavorare dalla sera stessa del giorno del ringraziamento. Le code che si forman …

  • Martedì 30 ottobre la città di New York e del New Jersey ha iniziato a rimboccarsi le maniche dopo le 48 ore di permanenza forzata nei propri appartamenti o di evacuazione in centri di accoglienza, a causa dell’interminabile uragano Sandy. Le stazioni metro sono ancora inondate dall’acqua e molte distrutte così come le ferrovie che collegano Manhattan con New York ‘Upstate’ – parte alta di New York. Dice Bloomberg – sindaco di New York: ‘Un uraga …

  • La festa della Repubblica Italiana è a anche a NY. Il due giugno, tappeti rossi, fiori dai colori brillanti, musica e piatti succulenti hanno fatto da cornice a questa speciale celebrazione, per ricordare i 65 anni da quando il popolo italiano votò a favore della Repubblica. Una serata che celebra i 150 anni dell’unificazione d’Italia. Invitati i professionisti italiani che vivono a NY o che sono spesso di passaggio per affari. Più di mille. Tutt …

  • Buon compleanno America e buon compleanno New York! Ogni 4 Luglio si festeggia l’Independence Day, giorno in cui avvenne la dichiarazione d’indipendenza dall’Inghilterra nel lontano 4 luglio 1776. E’ la festa di compleanno degli Stati Uniti e quest’anno si festeggiano i 236 anni del paese e una giornata che per i turisti può essere immemorabile grazie alle feste, gli eventi e i fuochi d’artificio da ammirare sul fiume Hudson. Il tutto a costo zer …

  • La Quinta Strada in inglese – Fifth Avenue – è una delle vie più frequentate di New York, nel centro di Manhattan. Conosciuta come la strada dello shopping per eccellenza, soprattutto nel tratto tra la 34ª e la 59ª strada, è il simbolo della ricca New York. Ed è proprio questo il tratto al pari di Oxford Street a Londra, degli Champs-Élysées a Parigi, di Via dei Condotti a Roma, di Via Montenapoleone a Milano. Ed è in attesa del Natale che questo …

VN:F [1.9.14_1148]

Vota questo articolo su New York

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

No Comments Yet.

Leave a Reply

*